News

21/03/2017 - Museo del Ferro
I martedì al museo. Storie d'acqua e di impresa, incontro con Marcello Zane
Conferenza
Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine

Nell'ambito del Progetto "Un giacimento culturale a cielo aperto: il quartiere di San Bartolomeo", finanziato da Fondazione Cariplo, Fondazione Musil organizza 4 incontri aperti al pubblico su temi connessi con la realtà del quartiere e del Museo del ferro.

Ogni terzo martedì del mese, dalle 17:30 alle 19:15 si parlerà della storia delle rogge, del restauro dell'edificio che ospita il museo, di produzione di energie rinnovabili e di storia delle produzioni industriali derivanti dai minerali.

Il museo contiene un'importante rappresentazione del contesto produttivo bresciano e con questi quattro incontri il nostro sguardo è rivolto all'esterno per capire come il Museo del ferro rappresenti non solo la storia di un singolo opificio, ma sia testimonianza di un insieme di realtà produttive e artigianali che si trovavano intorno ai corsi d'acqua e che nel tempo sono scomparse, demolite o ridotte a rovine non recuperabili.

Il primo incontro, dal titolo "Storie d'acqua e di impresa" (relatore Marcello Zane) si svolgerà martedì 21 marzo 2017 presso il Museo del ferro, in via del Manestro 117 nel Quartiere di San Bartolomeo (Brescia).

I corsi d'acqua, fiumi e rogge, percorrevano tutto il territorio bresciano attraversando anche la città di Brescia. Oggi solo alcuni tratti sono ancora visibili come la sezione del Bova, derivato dal fiume Mella, accanto al quale si trova il Museo del ferro nel quartiere di San Bartolomeo. Come la fucina Caccagni (parte del Museo del ferro), così molti altri opifici che sfruttavano l'energia idraulica caratterizzavano le zone a nord di Brescia. Nell'incontro si ripercorrono le storie degli opifici e l'evoluzione dei corsi d'acqua dal secolo scorso ai giorni nostri.