News

14/11/2017 - Fondazione Musil
Presentazione dell'ebook "Viva Cavandoli" alla Fabbrica dell'Animazione di Milano
Presentazione
Ingrandisci l'immagine

Martedì 14 novembre 2017 alle ore 20.00 presso la Fabbrica dell'Animazione in via San Maurilio 8 a Milano, verrà presentato l'ebook "Viva Cacandoli", realizzato durante l'anno accademico 2016/2017 dagli studenti del corso di Progettazione Multimediale per la Didattica Museale dell'Accademia SantaGiulia.

In occasione delle manifestazioni milanesi dedicate ad Osvaldo Cavandoli, il musil, Museo dell'Industria e del Lavoro di Brescia, è felice di sostenere il progetto di Accademia SantaGiulia, un e-book che nasce dallo sforzo del gruppo di studenti della prof.ssa Annamaria Guerrini e del prof. Paolo Fossati è frutto di una collaborazione viva e stimolante che è nata proprio in occasione della preparazione del progetto espositivo "Viva Cavandoli!", ideato da musil insieme a Piero Tonin e Ivan Manuppelli nel 2014.

Un'esperienza che nasce come tributo ad un regista che ha contribuito con la sua grande creatività ed umorismo a ribadire l'importanza dell'animazione italiana nel mondo.

L'idea che sta alla base di questa mostra itinerante e che è la sua caratteristica peculiare, è quella di rimanere aperta per accogliere nel tempo i contributi degli artisti che hanno in qualche modo tratto ispirazione o che sentono di dover rendere omaggio a Cavandoli con la forma d'arte a loro più consona.

"Viva Cavandoli!" non nasce con una forma immutabile e prestabilita, ma ha la capacità di mutare nel tempo e nello spazio a seconda dei contesti nella quale viene presentata al pubblico. I contributi degli artisti che partecipano e si aggiungono nel tempo a questo progetto in progress non sono obbligati a realizzare un'opera artistica fisica e tangibile, ma un'opera digitale, così che questa possa essere esposta come multiplo, come immagine proiettata o come opera stampata su supporti di varie dimensioni.

L'eBook creato dagli studenti dell'accademia bresciana aggiunge un tassello importante alla divulgazione di questa idea, incrementando il lavoro degli artisti con schede di approfondimento.

Lo stesso e-book diventa una mostra virtuale, una forma di esposizione scaricabile dalla rete gratuitamente: una nuova data senza scadenza in un luogo non fisico per poter fruire delle opere degli artisti, più di cento, che hanno partecipato alla prima fase dell'esposizione.