News

10/11/2017 - Fondazione Musil
Visioni Urbane. Il cinema documentario nella città che cambia
Altro
Ingrandisci l'immagine

Giovedì 16 novembre si terrà l'ultimo appuntamento del progetto di valorizzazione del cinema documentario promosso da Fondazione ASM e musil Brescia, con la master class di Silvio Grasselli, "Visioni Urbane. Il cinema documentario nella città che cambia", che si terrà dalle 9:30 alle 11:30 nella Sala Chizzolini, presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia (in Via Trieste n.17).

L'evento è organizzato in collaborazione con il corso di Istituzioni di regia cinematografica dell'Università Cattolica di Brescia, che presenterà il suo prossimo workshop video, svolto nell'ambito di Moving Culture e dedicato proprio al tema delle trasformazioni urbane di Brescia.

La master class è aperta al pubblico gratuitamente.


Partendo dal lavoro di alcuni tra i più raffinati autori contemporanei di cinema documentario - Wim Wenders, Josè Luis Guerin, Heddy Honigmann – Silvio Grasselli farà scoprire ai giovani videomaker le forme più innovative del cinema documentario contemporaneo sul tema della città in trasformazione. Starà poi agli studenti prendere spunto da quanto ascoltato e visto per raccontare luoghi, momenti e persone caratterizzanti le trasformazioni urbane della Brescia di oggi.

Sviluppatosi tra il 2016 e il 2017, il progetto di musil e Fondazione ASM si è concretizzato in alcuni importanti eventi, a partire dal coinvolgimento di Andrea Segre (di recente protagonista a Venezia con "L'ordine delle cose") e Tatti Sanguineti, all'interno di una riflessione sul crescente successo e sulle potenzialità, ancora in parte inespresse, del cinema documentario. Il progetto delle due fondazioni ha preso spunto dalla pluriennale esperienza del musil nel mondo dei documentari, in particolare di quelli dedicati al mondo del lavoro e dell'industria, raccolti nelle dieci edizioni del Concorso Nazionale Roberto Gavioli.


Silvio Grasselli (1979) è dottore di ricerca in cinema. Collabora alla didattica presso il Dams e il Dipartimento di Architettura di Roma Tre. Membro del comitato di selezione e curatore del Festival dei popoli (Firenze) è anche selezionatore e curatore per il Musil – Museo dell'Industria e del Lavoro di Brescia e vicedirettore di DocSS – Festival internazionale del cinema urbano (Sassari). Vicepresidente nazionale del CSC - Centro Studi Cinematografici, ha pubblicato saggi in volumi collettanei per Marsilio, Lindau, Kaplan e altri. Grasselli ha collaborato, inoltre, a Bianco e Nero, Alias e altre riviste, curando per Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo "Immagini dal mondo. Cinema, rappresentazione, verità" e, insieme a S. Murri, "La realtà dopo il cinema. Percezione, senso, azione nel mondo visto". Suoi testi storico-critici sono stati pubblicati in Olanda, Spagna, Portogallo e Cile.