musil

Verso la seconda edizione di Museums in Short

Lanciato nel 2012, Museums in Short è una rassegna dedicata a cortometraggi prodotti da musei europei. Oltre quaranta musei hanno partecipato alla prima edizione, premiando l'iniziativa promossa da MusIL - museo dell'Industria e del Lavoro, Museo di Santa Giulia, Fondazione Brescia Musei e EMA – European Museum Academy. Il numero e la qualità delle opere pervenute hanno convinto gli organizzatori a riproporre l'evento, apportando modifiche minime a un format che si è dimostrato originale quanto efficace.

Il concorso intende valorizzare il ruolo dei musei nella produzione di video innovativi in grado di coinvolgere un pubblico ampio e differenziato. L'iniziativa è aperta a tutte le diverse tipologie di video: presentazioni del museo, descrizione di oggetti o di processi all'interno delle esposizioni, video didattici, lavori per il sito web o per i social network etc.

Il Museums in Short Award andrà al miglior video.

Il MusIL Award andrà al miglior video prodotto da musei di storia contemporanea, ecomusei, musei della scienza e musei dell'industria.

Il Santa Giulia Award andrà al miglior video proveniente da musei d'arte e musei della città.

Le iscrizioni all'edizione 2013 scadono il 15 ottobre.



Il bando completo e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito ufficiale del concorso: http://www.museumsinshort.eu


Attraverso questa iniziativa, il MusIL intende proseguire con il suo prestigioso partner europeo, l'accademia europea EMA, e rafforzare il proprio legame con importanti realtà culturali del territorio: la Fondazione Brescia Musei, custode del patrimonio storico-artistico della città, e il Cinema Eden, punto di riferimento per quanto riguarda la proposta culturale cittadina.

Museums in Short mira ad allargare la conoscenza del ruolo dei musei, sia di ambito tecnico che di tipo storico o artistico, come soggetti innovativi nella produzione video. Del resto, una delle idee-cardine del MusIL è che sia fuorviante separare sfera artistica e realtà industriale: molte forme di espressione artistica sono il risultato dell'imporsi o dell'utilizzo di specifiche tecniche industriali (si pensi al cinema, alla grafica o a certi segmenti di produzione tessile), come del resto il mondo industriale è sempre più campo di applicazione e sviluppo di sperimentazioni e logiche un tempo proprie dell'arte.

Con questa iniziativa originale, di respiro internazionale e caratterizzata dalla ricerca di un incrocio tra linguaggi e sensibilità differenti, il MusIL intende sottolineare la propria identità sperimentale e innovatrice. L'eterogeneità delle opere interessate dall'evento è infatti destinata a far dialogare in modo inconsueto e stimolante arte, industria, scienza, musei e pubblico.

« Torna all'elenco delle news