musil

Premiazione della II edizione di Museums in Short

Mercoledì 4 dicembre si è svolta presso l'Auditorium di Santa Giulia la cerimonia di premiazione del concorso Museums in Short, promosso dal Musil in collaborazione con Nuovo Eden, Fondazione Brescia Musei e EMA – European Museum Academy, rivolto ai musei europei che promuovono il patrimonio attraverso il linguaggio cinematografico.

La prestigiosa giuria internazionale, presieduta da Massimo Negri (Direttore di EMA) e composta da Bartolomeo Corsini (Direttore del CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano), Paulo Mota (direttore del Museo di Scienza dell'Università di Coimbra), Federica Olivares (esperta di progetti culturali) e Andreja Rihter (Presidente di EMA - Slovenia), è stata chiamata ad esaminare quarantacinque video provenienti da quasi venti Paesi europei.

Il Museums in Short Award è andato al video «White Shoe» del Museo Salvatore Ferragamo di Firenze, una favola molto raffinata che racconta, con echi di Burton e Pinocchio, la storia di uno dei grandi nomi della moda mondiale.

Il MusIL Award, riservato a cortometraggi prodotti da musei di storia contemporanea, della scienza e dell'industria, è stato consegnato dal direttore del MusIL, Pier Paolo Poggio, a John Messner, rappresentante del Riverside Museum di Glasgow per l'efficace «Journeys to Glasgow». Il video racconta l'arrivo e l'inserimento nella società scozzese di un gruppo di immigrati asiatici, accomunati dall'aver prestato servizio come autisti di autobus (va ricordato che il Riverside è un museo dei trasporti). Il video è utilizzato all'interno dell'esposizione del nuovo (e bellissimo) museo scozzese, che ha da poco festeggiato il superamento dei 5 milioni di visitatori a nemmeno tre anni dall'apertura della sua spettacolare nuova sede, disegnata da Zaha Hadid.

Alla cerimonia hanno preso parte i rappresentanti dei musei premiati e un numeroso pubblico, elementi che confermano il grande e in parte inaspettato successo di un'iniziativa assolutamente unica nel campo museale.

Attraverso questa iniziativa, il MusIL ha voluto proseguire la propria collaborazione con il suo prestigioso partner europeo, l'accademia europea EMA, rafforzando i legami con importanti realtà culturali del territorio: la Fondazione Brescia Musei, custode del patrimonio storico-artistico della città, e il Cinema Nuovo Eden, punto di riferimento per quanto riguarda la proposta culturale cittadina.

Museums in Short mira ad allargare la conoscenza del ruolo dei musei, sia di ambito tecnico che di tipo storico o artistico, come soggetti innovativi nella produzione video. Del resto, una delle idee-cardine del MusIL è che sia fuorviante separare sfera artistica e realtà industriale: molte forme di espressione artistica sono il risultato dell'imporsi o dell'utilizzo di specifiche tecniche industriali (si pensi al cinema, alla grafica o a certi segmenti di produzione tessile), come del resto il mondo industriale è sempre più campo di applicazione e sviluppo di sperimentazioni e logiche un tempo proprie dell'arte.

Con questa iniziativa originale, di respiro internazionale e caratterizzata dalla ricerca di un incrocio tra linguaggi e sensibilità differenti, il MusIL ha ancora una volta espresso la propria identità sperimentale e innovatrice.

I video vincitori e le foto della cerimonia sono visibili nel sito ufficiale del Concorso: www.museumsinshort.eu

« Torna all'elenco delle news