musil

Scienza, tecnica, industria in Italia durante la Grande Guerra

La Fondazione Luigi Micheletti, in collaborazione con il Politecnico di Milano, il Musil – Museo dell'industria e del lavoro di Brescia, Fondazione AEM (Gruppo A2A), A.S.S.T.I. (Associazione per la Storia della scienza e della tecnica in Italia nell'età dell'industrializzazione), Fondazione ISEC (Istituto per la Storia dell'Età Contemporanea), l'Istituto Lombardo di Storia Contemporanea e l'A.I.C.I. (Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane), organizza il convegno "Scienza, tecnica, industria in Italia durante la Grande Guerra", che si terrà il 10 Novembre 2014 a Brescia presso la Chiesa di San Giorgio (in Piazzetta San Giorgio - Via Gasparo da Salò).

La Grande Guerra fu il conflitto più devastante fino allora conosciuto dall'umanità anche perché i mezzi messi allora a disposizione delle forze belligeranti ebbero una potenza mai prima raggiunta. E ciò per il nesso sempre più stretto che nel corso del secolo precedente si era creato fra scienza, tecnica e industria. Negli oltre quattro anni del conflitto gli ambienti tecnico-scientifici furono ampiamente mobilitati nei diversi Paesi, con esiti di vario ordine, destinati a far sentire i loro effetti anche a molta distanza di tempo.

Partendo da queste premesse, il convegno intende approfondire: i modi in cui avvenne la mobilitazione delle diverse categorie di tecnici e di scienziati in Italia; gli specifici problemi che le diverse categorie di esperti, e le istituzioni in cui operavano, si trovarono ad affrontare durante gli anni del conflitto; le forme di integrazione che, per impulso degli organi politici e militari, furono realizzate dagli ambienti tecnico-scientifici fra di loro e con i settori produttivi maggiormente sollecitati dalle esigenze della guerra; l'impegno e gli atteggiamenti che singole personalità, particolarmente rappresentative in campo scientifico e tecnico, tennero nei confronti del conflitto e dei problemi che questo pose al centro del dibattito pubblico.



Programma


Ore 9.00
Saluti
Introduzione al Convegno, Valerio Castronovo

Prima sessione
Carlo Lacaita, Giuseppe Colombo e la Guerra
Giovanni Paoloni, Volterra, la Sips e la Guerra
Paolo Bagnoli, Filippo Burzio e la Guerra
Michela Minesso, Giuseppe Belluzzo e la Guerra

Ore 11.30
Seconda sessione
Gli scienziati italiani di fronte alla Guerra, tavola rotonda
Coordina: Emilio Chirone
Partecipano: Giovanni Battimelli, Barbara Bracco, Luigi Cerruti, Luigi Pepe

Ore 13.00
Pausa

Ore 15.00
Terza sessione
Vittorio Marchis, Il Politecnico di Torino
Andrea Silvestri, Il Politecnico di Milano
Stefano Morosini, La mobilitazione di studenti e professori del Politecnico di Milano
Nicoletta Nicolini, La chimica di guerra
Marcello Zane, L'apporto dell'industria bresciana alla mobilitazione bellica
Fabrizio Trisoglio, L'Azienda elettrica municipale di Milano e la Guerra
Amilcare Mantegazza, Gianni Caproni e l'industria aeronautica italiana
Giorgio De Vecchi, La grande industria di Sesto e la Pirelli negli anni della Guerra

Ore 18.30
Conclusioni

Si chiede conferma della partecipazione a: micheletti@fondazionemicheletti.it.


Il convegno, organizzato con il patrocinio dell'Assessorato Cultura e Turismo della Provincia di Brescia, del Comune di Brescia e dell'AIB Associazione Industriale Bresciana, e con il contributo di Beretta Holding, rientra nel programma ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

« Torna all'elenco delle news