musil

Presentazione del volume "Professionisti, imprenditori, politici e sviluppo industriale" di Giulio Schiannini

Il Museo dell'industria e del lavoro di Brescia e l'AIB – Associazione Industriale Bresciana organizzano la presentazione del volume "Professionisti, imprenditori, politici e sviluppo industriale. La provincia di Brescia tra Ottocento e Novecento", di Giulio Schiannini.

La presentazione si terrà il 15 aprile 2015 alle ore 17.30 presso la sede dell'Associazione Industriale Bresciana, in via Cefalonia 60 a Brescia.


Saluti introduttivi: Federico Ghidini, Presidente Giovani Imprenditori Associazione Industriale Bresciana

Interventi:
Giulio Schiannini, autore del volume
Roberto Romano, già docente di Storia dell'industria, Università degli Studi di Milano
Sergio Onger, professore di Storia Economica, Università degli Studi di Brescia)
Carlo Simoni, storico e scrittore

Coordina i lavori: Camillo Facchini, responsabile Area Comunicazione e Rapporti con la Stampa, Associazione Industriale Bresciana



SINOSSI

Tra la fine del XIX secolo e la Prima guerra mondiale la provincia di Brescia fu teatro di un impetuoso de - collo industriale che la fece annoverare fra i territori maggiormente industrializzati d'Italia. Il libro, sulla base di una ricchissima documentazione archivistica, ricostruisce questo straordinario processo di industrializzazione attraverso le esperienze di alcuni singolari personaggi, professionisti, politici e imprenditori locali e forestieri. Riemergono così dall'oblio alcune figure poco note, come gli svizzeri Hossly e Baebler, i milanesi Galli, Bianconi e Leixel, e ancora Ercole Lualdi, l'avvocato Ventura, l'ingegner Bresciani, l'eclettico valtrumplino Bagozzi, uomini che seppero trovare il modo di superare il ritardo industriale della provincia aprendo la via all'insediamento di nuove imponenti imprese nel campo manifatturiero tradizionale e in settori del tutto nuovi attraverso l'adozione di innovativi processi tecnologici – emblematici al riguardo, oltre alla nascita dell'industria idroelettrica locale e alla connessa municipalizzazione dei tram e della luce elettrica a Brescia, i casi dell'elettrochimica e della siderurgia. E se l'innovazione non sempre assicurò la buona riuscita delle singole imprese, questo complesso e laborioso percorso di "prove ed errori" certo contribuì a smuovere le acque stagnanti di un'economia tradizionale e a preparare il terreno per imprese più fortunate o meglio condotte. Questi personaggi, con un efficace lavoro di sollecitazione e propaganda, crearono il trait d'union tra pubblico e privato, in una felice combinazione d'intenti e risultati che ancora oggi è inevitabile guardare con interesse. Attraverso il caso bresciano, l'autore ci consegna così un'opera preziosa per la storia dell'industrializzazione italiana.



L'AUTORE

Giulio Schiannini è nato il 7 ottobre 1953 a Brescia dove esercita la professione forense. Ha pubblicato dal 1992 su riviste specializzate diversi saggi di storia economica e dell'industria, dedicando particolare attenzione allo studio delle vicende socio-economiche della società bresciana nei secoli XIX e XX e al ruolo dei professionisti nello sviluppo industriale locale, anche con riferimento allo sfruttamento delle acque a usi irrigui e industriali. Tra i primi ha messo in rilevo l'importanza a fini storiografici delle fonti giudiziarie e degli archivi professionali, che ha ampiamente utilizzato nei suoi studi.

« Torna all'elenco delle news