musil

Al Musil di Cedegolo la rievocazione storica della corsa ciclistica "Coppa di Breno" e l'incontro "Storia epica del Giro d'Italia"

In occasione della mostra "Bicicletta Mon Amour" in corso al Musil - Museo dell'energia idroelettrica di Cedegolo, il 2 giugno è in programma la rievocazione storica della corsa ciclistica "Coppa di Breno" del 1908, con tappe a Cedegolo, Breno ed Edolo e l'impiego di biciclette del primo Novecento!

L'iniziativa, organizzata in collaborazione con l'Associazione Pedale Vintage, partirà alle ore 11 dalla piazza di Cedegolo, per poi arrivare alle 14.30 al Musil per una visita "a pedali" della mostra!


A seguire, alle ore 17 sempre presso il Museo si terrà l'incontro sulla "Storia epica del Giro d'Italia" con la partecipazione di Mimmo Franzinelli e Marco Torriani.

Marco Torriani, figlio del "patron del Giro" e suo collaboratore in molte edizioni della gara ciclistica nazionale, racconterà come si organizzava il Giro negli anni d'oro, spiegando il particolare il rapporto intercorso tra Vincenzo Torriani, i ciclisti e i molti italiani che seguivano la corsa.

Mimmo Franzinelli, autore de Il giro d'Italia. Dai pionieri agli anni d'oro (ed. Feltrinellli) presenterà la centesima edizione del Giro, in una prospettiva storico-culturale e di costume.

Di sicuro i campioni del passato, da Girardengo a Binda, da Bartali al "campionissimo" Coppi, da Gimondi a Moser a Pantani, solo per citarne alcuni e limitandosi all'Italia, furono nelle rispettive epoche più popolari di chiunque altro sportivo e forse in assoluto. Attorno al giro d'Italia si raccoglievano folle di persone che assiepavano le strade lungo tutto il percorso e non solo all'arrivo. Il Giro segnava un momento di enorme partecipazione popolare, spontanea. Un carattere che in buona misura ha mantenuto, nonostante la concorrenza di mille altre attrazioni e del dominio del virtuale rispetto al contatto diretto con i propri idoli ma anche gli umili gregari che concorrevano alla creazione dello spettacolo del Giro, così come in Francia del Tour. Le due principali manifestazioni sportive del ciclismo che hanno segnato tutta la storia del Novecento, giungendo sino a noi, a distanza di un mese di una dall'altra, in primavera e in estate.

Alla storia della corsa ciclistica in rosa, Mimmo Franzinelli ha dedicato una delle sue opere caratterizzate dalla capacità di unire la ricostruzione più rigorosa alla facilità di lettura: Il giro d'Italia. Dai pionieri agli anni d'oro . Nel libro un posto molto importante, centrale, è occupato da Vincenzo Torriani, il "patron" per eccellenza, di cui molti (non più giovani) ricordano la figura inconfondibile che si stagliava dall'alto dell'auto ammiraglia, quasi una sorta di instancabile direttore d'orchestra impegnato a seguire e indirizzare ogni minimo particolare della grande sinfonia che aveva creato, fatta di ritmo, colori, fatica, delusioni e esaltazioni, vittorie e sconfitte.



Ecco il programma completo:

  • ore 11:00 - Cicloraduno d'epoca: partenza dalla piazza di Cedegolo
  • ore 14:30 - Arrivo presso musil
  • Segue dimostrazione di bike trial del campione Nicola Scotti
  • ore 17:00 - Incontro Storia epica del giro d'Italia
« Torna all'elenco delle news