musil

Cinema d'autore. "La prima proiezione bresciana di Il fattore umano, lo spirito del lavoro"

Per la prima volta nel bresciano il film di Giacomo Gatti, "Il fattore umano, lo spirito del lavoro". Un viaggio alla scoperta della bellezza, spesso nascosta, del lavoro, racconti di imprese che creano comunità, storie di passione e dignità, di innovatori e costruttori di futuro.


Filari di viti fra le montagne del Trentino, strisce di pasta che scorrono in un pastificio a Gragnano, frese ad alta tecnologia in una fabbrica umbra. In Italia, il lavoro è un mondo ricco e variegato. Ma chi sono i suoi attori, gli uomini e le donne che, con i loro sogni e il loro mestiere, trasformano ogni giorno l'impresa in realtà? Il fattore umano, lo spirito del lavoro è il documentario che il regista milanese Giacomo Gatti ha realizzato su una quindicina di eccellenze italiane: aziende diversissime per storia, settore e territorio, ma unite da un filo invisibile, quello della responsabilità. Tutte, infatti, declinano a loro modo una stessa visione: l'impresa non è solo profitto, ma sviluppo, cultura, creatività. È un ponte verso il futuro da costruire insieme, nel rispetto dell'ambiente, della società, e soprattutto dell'uomo. Il film è prodotto da Inaz - Osservatorio Imprese Lavoro in collaborazione con Fondazione Ente dello Spettacolo, Festa del Cinema di Roma e Fondazione del Cinema per Roma, si avvale della consulenza scientifica di Marco Vitale.

La proiezione è fissata per domenica 22 settembre alle ore 21 presso il Cinema Teatro Giardino di Breno in Viale 28 aprile.

« Torna all'elenco delle news