musil

Il presidente e il direttore piangono, insieme a tutti i consiglieri e i collaboratori della Fondazione musil, l'improvvisa scomparsa di Laura Novati.

Il presidente e il direttore piangono, insieme a tutti i consiglieri e i collaboratori della Fondazione musil, l'improvvisa scomparsa di Laura Novati.


A lungo preziosa consigliera, Laura Novati è stata anzitutto intellettuale di alto livello: insegnante, autrice, traduttrice, consulente di importanti case editrici nazionali, una personalità in grado di attraversare il mondo della cultura umanistica con generosità, energia e curiosità intellettuale.


Tra le molte attività, ricordiamo la traduzione dell'opera di I. Kant "Il sentimento del bello e del sublime", per Rizzoli il volume "Centoromanzi dell'Ottocento", la partecipazione alla redazione dell'Enciclopedia Europea Garzanti, la sistemazione dell'archivio di Giovanni e Vanni Scheiwiller e le varie opere relative.


Ci uniamo al dolore dei familiari e degli amici che con lei perdono una persona colta, generosa e appassionata.

« Torna all'elenco delle news