musil

Seminario residenziale "La misura dei corpi.  Economia, ecologia e politica nel pensiero femminista"

Dal 25 al 30 luglio 2016 si terrà in Val Camonica una settimana di seminari, ricerche e sperimentazioni dal titolo "La misura dei corpi. Economia, ecologia e politica nel pensiero femminista".

La call è aperta a studentesse, studenti, ricercatrici, ricercatori, attiviste/i, artiste/i, operatori e operatrici culturali e sociali, reti di economia alternativa e di politica partecipativa.

L'iniziativa è a cura del gruppo di ricerca Ecologia/Economia Politica di Iaph – Italia (Alessia Brandoni, Ilenia Caleo, Gea Cerrone, Alessia Dro, Mariaenrica Giannuzzi, Federica Giardini, Gea Piccardi, Isabella Pinto, Federica Tommasello), in collaborazione con Il Musil (Museo dell'Industria e del Lavoro, Brescia; Museo dell'Energia Idroelettrica, Cedegolo), il Comune di Malegno, il Comune di Cedegolo, il Centro di Comunità Ales Domenighini, e con il supporto del Distretto Culturale di Valle Camonica.


Programma:

  • 25 luglio
    Arrivo e accoglienza
    20:00 - Circolo ANPI di Malegno > Pastasciutta antifascista!
  • 26 luglio - GIORNATA I. Natura/cultura/artificio
    10:00-13:00 Preparazione al seminario pomeridiano | Le Fudine
    14:00-19:00 Seminario aperto | MUSIL Museo dell'energia idroelettrica
    La convenzionale distinzione tra natura e cultura è un binarismo da tempo in crisi. Quali teorie si pongono all'intersezione di tecnologia, arte, scienze naturali e storia del Pianeta? Qual è il contributo del pensiero femminista al campo dell'ecologia?
  • 27 luglio - GIORNATA II. Misura/valore/eccedenza
    10:00-13:00 Preparazione al seminario pomeridiano | Le Fudine
    14:00-19:00 Seminario aperto | MUSIL Museo dell'energia idroelettrica
    L'economia politica neoliberista ci consegna il valore monetario come unica misura dell'attività e delle relazioni umane e l'accumulazione come unico modo di gestione dell'eccedenza. Come mettere in crisi questo paradigma? Quali misure intervengono nelle nuove pratiche di giustizia sociale e ambientale? Quali valori esprimono le economie informali e di comunità?
  • 28 luglio - GIORNATA III. Crisi/conflitto/alternative
    10:00-13:00 Preparazione al seminario pomeridiano | Le Fudine
    14:00-19:00 Seminario aperto | MUSIL Museo dell'energia idroelettrica
    La crisi eco-politica degli ultimi decenni ha fatto emergere esperienze di autogoverno in diversi luoghi del Pianeta. Quali linee di crisi, e quali conflitti, sono capaci di generare un cambiamento sociale? Su quali principi alternativi si basano le numerose lotte ambientali nello scenario attuale?
    21:00 "Rojava/Valcamonica: sperimentazioni di democrazia" | Incontro aperto con Rojiin Ozlem Tanrikulu sui temi di Rojava Kurdistan e le donne
  • Il Seminario Aperto I SAPERI DEL CORPO
    Venerdì 29 luglio | 14:00-18:00 MUSIL Museo dell'energia idroelettrica
    Sabato 30 luglio | 10:30-14:00 MUSIL Museo dell'energia idroelettrica
    Il Seminario sarà dedicato allo scambio e incontro tra attivismo e ricerca sui temi della economia ambientale e di comunità (community and environmental economy), a partire dai temi svolti nei seminari.

Al termine di ogni giornata è prevista una sessione di pensiero del corpo con le redattrici di IAPh Italia - Alessandra Chiricosta, Ilenia Caleo. Nelle giornate di lavoro Norma Santi curerà l'intervento"Arte in natura - opera elementare #5".

Le sedi degli incontri sono:
Musil - Museo dell'energia idroelettrica: Via Roma, 48, 25051 Cedegolo (Bs)
Le Fudine di Malegno: via S. Antonio, 22/A, Malegno (Bs)

Partecipano: Federica Castelli, Alessandra Chiricosta, Tania Garribba, Camilla Caré, Fortunato Leccese, Sandra Masala, Stefania Barca, Cristina Morini, Maria Luisa Venuta, Donatella Saroli, Norma Santi, Liana Borghi, Olivia Fiorilli, Ozlem Tanrikulu, Pier Paolo Poggio, Enzo Ferrara, Barbara Badiani, Teresa Di Martino, Anna Mirarchi, Serena Rossi, Valeria Zuccoli, Marina Landolfi, Roberta Paoletti, Susanna Signorelli, Beatrice Busi, Antonella Picchio, Laura Verga.

PER PARTECIPARE è sufficiente segnalare la propria presenza inviando una mail a: redazione@iaphitalia.org.

« Torna all'elenco delle news