musil

Cerimonia di premiazione del "Premio Gavioli 2019"

PREMIO GAVIOLI 2019: SCELTI I FINALISTI PER IL 26 NOVEMBRE.
Dieci finalisti, due premi e una masterclass per celebrare la forza dei documentari, tra realtà e nuova creatività.

Torna protagonista a Brescia, martedì 26 novembre dalle ore 14.30 nella suggestiva sala della Gloria dell'Università Cattolica, il Premio Roberto Gavioli. Tra le novità della dodicesima edizione del concorso un secondo riconoscimento, targato Farco Group, per il miglior documentario dedicato alla cultura della sicurezza sul lavoro.

A contendersi i due premi di 500 euro dieci storie di vita contemporanea dai significati globali, narrate con abilità stilistica e profonda umanità, capaci di superare confini nazionali, politici e culturali. Al Concorso Roberto Gavioli 2019, unico premio italiano dedicato al lavoro e all'industria, hanno partecipato 32 documentari, in finale sono giunti 8 titoli per il premio principale e 2 per la categoria "Sicurezza sul lavoro".

Un affresco corale su tematiche particolarmente attuali, sul contrasto e le incertezze tra vecchio e nuovo, moderno e tradizioni, urbano e rurale.

Le valutazioni pervenute da giurati molto autorevoli, sul piano nazionale e anche internazionale, sono state estremamente positive. Un‘edizione di alto livello, anche al di là delle aspettative. Una conferma che il documentario è sempre più uno strumento indispensabile per studiare e trasmettere conoscenza ed emozioni sulla realtà contemporanea, tenendo come focus le condizioni di vita e di lavoro di persone diversissime tra di loro, con un crescente protagonismo femminile, che emerge senza forzature dai filmati selezionati, tra cui sul filo di lana i vincitori dei due premi.

A conferma della buona salute del documentario italiano il musil ha ottenuto da MIUR e MIBACT un finanziamento per il progetto "Lezioni di lavoro", 30 opere conservate nell'archivio del Concorso Roberto Gavioli messe a disposizione di cinque scuole italiane per indagare con gli studenti le trasformazioni del mondo del lavoro.

Insieme al Liceo Internazionale per l'Impresa Guido Carli di Brescia, l'Istituto Torricelli di Roma, l'Istituto Amaldi Gramsci e G.M. Angioj di Carbonia in Sardegna, il Liceo Classico Linguistico Scienze Umane F. De Sanctis di Trani e infine l'Istituto di Ricerca, Sviluppo e Sperimentazione sull'Ambiente ed il Territorio (IRSSAT) di Catania. Accanto al concorso nazionale, quindi, anche un progetto di valorizzazione del documentario, un'idea che ha visto la luce nel 2019 ma che già nel 2020 sarà integrata nell'offerta didattica del musil per le scuole di ogni ordine e grado.



Finalisti: Premio Gavioli 2019
1. Almost Nothing - CERN Experimental City, regia di Anna De Manincor.
2. Baikonur, Terra, regia di Andrea Sorini
3. Cowboy Makedonski, regia di Fabio Ferrero
4. Cracks, regia di Dimitra Kofti e Nicola Zambelli
5. Diario di tonnara, regia di Giovanni Zoppeddu
6. Lorello e Brunello, regia di Jacopo Quadri
7. Solenne triduo dei morti, regia di Andrea Grasselli
8. The Remnants, regia di Paolo Barberi, Riccardo Russo


Finalisti: Premio Farco Group 2019 per la sicurezza sul lavoro
1. A me manca la vita, regia di Vito Robbiani
2. Fashion Victims, regia di Alessandro Brasile e Chiara Ka'Hue Cattaneo


La consegna dei premi, per mano del Professor Ruggero Eugeni dell'Università Cattolica e di Graziano Biondi del Gruppo Farco (Direttore tecnico Sintex), si svolgerà all'Università Cattolica di Brescia (Sala della Gloria) in Via Trieste 17. La cerimonia di premiazione, che partirà alle 16.30, sarà preceduta (14.30) dalla masterclass di alta formazione tenuta dai registi Massimo D'Anolfi e Martina Parenti.

L'appuntamento è aperto agli studenti del corso di laurea triennale di Discipline delle arti, dei media e dello spettacolo (DAMS) della Cattolica, ad appassionati di cinema, a filmmaker e alla cittadinanza.

Il concorso è il risultato di una collaborazione del musil – museo dell'industria e del lavoro con Fondazione Micheletti e l'Università Cattolica di Brescia. Un ringraziamento particolare ad Albatros Film, Banca Santa Giulia e Farco Group. Tra i partner aderenti anche l'Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane (AICI) e la Cineteca di Bologna. La Giuria di esperti è composta da: Luca Bigazzi, Gian Piero Brunetta (presidente), René Capovin (segretario), Nino Dolfo, Ruggero Eugeni, Gian Luca Farinelli, Giacomo Gatti, Alessandro Lombardo, Franco Piavoli, Pier Paolo Poggio, Sergio Toffetti, Flavio Vida, Rocco Vitale.

« Torna all'elenco delle news