musil

I 40 anni di Eurelios - Incontro di lavoro online

Il GSES – Gruppo per la Storia dell'Energia Solare – ODV, in collaborazione con il musil – museo dell'Industria e del lavoro di Brescia, organizza il 14 aprile alle ore 10:30 un incontro di lavoro a 40 anni dall'avvio di Eurelios.

Si tratta del primo impianto solare termoelettrico a concentrazione a torre e a campo specchi in grado di immettere energia nella rete elettrica a partire dal calore del sole.

L'incontro segna l'avvio di un percorso che culminerà, entro la fine del 2021, in un evento pubblico dedicato alla storia di questo progetto, al valore delle ricerche del suo ispiratore, il matematico Giovanni Francia (1911-1980), e alle attuali prospettive dell'uso moderno dell'energia solare.

Da un punto di vista storico, Eurelios si basò sui pionieristici impianti solari a concentrazione progettati, costruiti e sperimentati da Giovanni Francia presso la storica stazione solare di S. Ilario di Nervi, vicino a Genova. Francia, pur al centro del progetto Eurelios, non ebbe modo di vedere l'impianto in funzione (morì il 25 marzo 1980, un anno prima dell'inaugurazione).

Un obiettivo dell'incontro è quindi quello di riflettere sulle possibili forme di valorizzazione dell'apporto di Giovanni Francia alla storia del solare a concentrazione, inserendo Eurelios all'interno della contrastata evoluzione di questo settore.

Circa le attuali prospettive del solare, l'incontro esaminerà le trasformazioni che stanno interessando gli impianti tipo Eurelios, usando come base per il confronto l'intervento tenuto da Bill Gross in un Seminario sull'energia tenuto l'8 marzo 2021 presso la Stanford University (consultabile nel link a fine articolo).

All'incontro interverranno rappresentanti di: GSES, musil, Università degli Studi di Brescia, Università di Genova, ESE srl. Sono stati inoltre invitati all'incontro osservatori di varia provenienza (ricercatori, studenti, docenti, associazioni, enti locali).


L'impianto Eurelios e Giovanni Francia

L'impianto Eurelios fu realizzato nell'ambito di un progetto di ricerca dell'allora CEE, grazie al contributo di un consorzio italo-franco-tedesco. La centrale, dopo una fase di sperimentazione durata dal 1981 al 1987, non è stata più utilizzata. Giovanni Francia tra il 1955 e il 1980 ha sviluppato e registrato in Italia e in altri paesi 21 brevetti, di cui alcuni di grande rilevanza tecnico scientifica e industriale.

Scienziato, inventore e pioniere di livello internazionale nel settore dell'energia solare, nel 1961 è stato l'ideatore delle celle antiraggianti; nel 1964 fonda la stazione solare di San Ilario e costruisce la prima centrale solare a torre. L'archivio di Giovanni Francia è conservato presso la Fondazione Micheletti di Brescia.

Al seguente link è accessibile una vasta documentazione fotografica relativa all'impianto di Adrano: https://www.musilbrescia.it/minisiti/energia-solare/slideshow.asp?id=42


Per informazioni: info@gses.itfondazione@musil.bs.it

« Torna all'elenco delle news